Stagione di prosa e danza del Teatro Pasolini 13/14

Archivio

 

una stagione ideata e promossa da

Associazione Culturale Teatro Pasolini
Cooperativa Bonawentura
CSS Teatro stabile di innovazione del FVG
Euritmica – Associazione culturale

con il sostegno di
Comune di Cervignano del Friuli
Regione Friuli Venezia Giulia
Bluenergy

e la collaborazione tecnica di
Centro Commerciale Cervignano

La nuova stagione artistica 2013_2014 del Teatro Pasolini di Cervignano, un programma trasversale e ad ampio respiro d’offerta di eventi multidisciplinari che spaziano dal teatro di prosa ai concerti classici, dalla danza alla musica d’autore, il gospel e il jazz fino al programma continuativo di proiezioni cinematografiche in prima visione e d’essai e agli spettacoli per bambini e ragazzi della stagione per le nuove generazioni del TIG.
La stagione è ideata e promossa da Associazione Culturale Teatro Pasolini, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG (prosa e danza), Euritmica – Associazione culturale (musica), Cooperativa Bonawentura (cinema), a cui si deve l’ideazione artistica e la realizzazione organizzativa dell’ampio cartellone.
La stagione che sarà inaugurata il prossimo 23 novembre 2013 è realizzata con il fondamentale sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, del Comune di Cervignano e con un decisivo intervento di sponsorizzazione da parte di Bluenergy – che in un anno così difficile mantiene e incentiva la sua partecipazione a sostegno della Cultura destinata alla comunità e al territorio di Cervignano del Friuli – e con la collaborazione tecnica di Centro Commerciale di Cervignano.

Dal 23 novembre 2013 al 15 aprile 2014, saranno quattordici le serate di spettacolo, danza e concerti dal vivo, mentre prosegue la programmazione settimanale di cinema in prima visione e d’autore, con le novità e le rassegne speciali per gli adulti e anche per il pubblico delle famiglie e dei bambini.
Alla proposta serale per il pubblico dei giovani e degli adulti, il Teatro Pasolini può contare su una stagione di Teatro per le nuove generazioni rivolta ai bambini e studenti delle scuole dell’infanzia, primarie, superiori di primo e secondo grado, con un ricco calendario di spettacoli in matinée (in programma da novembre 2013) e, per il secondo anno, anche di spettacoli di Teatro per le famiglie programmati alla domenica pomeriggio.


L’INAUGURAZIONE

Quest’anno la stagione si inaugura con un evento unico e condiviso fra le due stagioni di prosa e di musica: il 23 novembre infatti, il Teatro Pasolini si trasforma in una milonga argentina, immergendoci nelle atmosfere dei locali dei barrios di Buenos Aires. Si avvia a ritmo di tango, di una danza e di sonorità di grande eleganza e sensualità, una stagione, quella 2013_2014, che si preannuncia ricca di emozioni.
Protagonista di NOCHE TANGUERA è la compagnia Naturalis Labor diretta dal regista e coreografo Luciano Padovani, un artista di fama internazionale che da tempo lavora sul confine e le intersezioni fra il tango e la danza contemporanea.
Fra meraviglia, ironia, colpi di scena e passione, tre eccellenti coppie di danzatori italiani ed argentini, volteggiano su una partitura di brani dei più noti compositori di tango, eseguite dal vivo dal trio Lumière de tango.

LA STAGIONE DI PROSA E DANZA, a cura di CSS Teatro stabile di innovazione del FVG

Il 14 dicembre 2013 la stagione di prosa ospiterà per la prima volta sul palco del Pasolini un attore del calibro di Giuseppe Battiston. Nonostante i tanti successi sul grande schermo, Battiston continua a frequentare i teatri, sui quali si è formato e affermato, con progetti che gli stanno a cuore. Conferma questa propensione anche il suo nuovo spettacolo, L’INVENZIONE DELLA SOLITUDINE, un nuovo monologo per una nuova prova d’attore, a tre anni di distanza dall’impressionante interpretazione del ruolo di Orson Welles. L’invenzione della solitudine è tratto dal romanzo autobiografico dello scrittore newyorkese Paul Auster, scritto di getto qualche settimana dopo l’improvvisa morte del padre.
Il ritorno nella casa di famiglia è l’inizio di una viaggio di riscoperta di un padre semisconosciuto e assente attraverso tracce labili, oggetti e carte, frammenti di una esistenza estranea, che è in parte anche la propria.

Fra i generi teatrali oggi più nuovi e popolari c’è il circo teatro o nouveau cirque, una forma d’arte contemporanea in cui le tecniche circensi si mettono al servizio del racconto teatrale: in un’intersezione fra la stagione di Teatro per le nuove generazioni e la stagione serale, il 17 gennaio 2014 il Teatro Pasolini ce ne offre uno dei suoi esempi più nuovi e poetici, ammirato in tutta Europa. 20 DECIBEL è lo spettacolo di circo-teatro a cui dà vita El Grito, la compagnia fondata da una coppia di giovani artisti, Fabiana Ruiz Diaz, uruguayana, e l’italiano Giacomo Costantini. 20 decibel è un’esplosione di fantasia, libertà e bellezza, un viaggio emozionale dove acrobazie aeree, colpi di pistola, danze e giocolerie si intrecciano con la poesia delle immagini e dei suoni.

In omaggio al genere americano della stand up comedy anni ’70, un cavallo di razza dell’arte comica come Natalino Balasso accetta la sfida e si mette sulla scena in un’impresa di abilità e tempi comici, armato di un solo microfono e uno spot di luce. In STAND UP BALASSO, il 5 febbraio 2014, non aspettatevi però un filo conduttore unico, solo tanta comicità, giochi di parole e ragionamenti surreali, tirate indignate contro il mondo ed esilaranti interpretazioni dei difetti di tutti. Tante sane risate per indorare la pillola di questi tempi amari.

L’ORIGINE DEL MONDO – Ritratto di un interno è uno spettacolo-rivelazione che ha vinto ben tre Premi Ubu 2012 (miglior nuovo testo italiano, miglior attrice protagonista e migliore attrice non protagonista), che cattura e porta in un mondo fatto di elucubrazioni e quotidiano: una famiglia con l’abitudine di scandagliare il reale mentre mangia, chiacchiera, si veste. Lo vedremo a Cervignano il 14 febbraio 2014: tre atti unici per tre formidabili attrici italiane – Daria Deflorian, Federica Santoro, Daniela Piperno – che declinano una irresistibile “casalinghitudine filosofica” a comicità garantita, in una lingua teatralissima e avvolgente.

Il Trio comico più amato dalle platee friulane, il Teatro Incerto, fa il suo ritorno sul palco del Pasolini il 12 marzo 2014 con PREDIS, uno spettacolo a cui anche l’Associazione Teatro Pasolini ha dato un sostegno produttivo. Fabiano Fantini, Claudio Moretti e Elvio Scruzzi si mettono questa volta nei panni di tre sacerdoti, tre parroci friulani alle prese con i problemi delle loro comunità, ma anche con il loro essere uomini, come tutti gli altri. Con l’inconfondibile leggerezza delle commedie del celebre trio, Predis è infatti innanzitutto un omaggio a quei preti che si trovano a vivere le loro piccole grandi battaglie nella solitudine e nell’indifferenza. Non mancheranno, naturalmente, le risate, a partire dall’ambientazione della commedia: la sala d’attesa di un reperto di Ostetricia…

L’appuntamento con il teatro popolare d’arte quest’anno ci porta a conoscere il lavoro del Teatro Kismet Opera di Bari, protagonista il 31 marzo 2014 di un MALATO IMMAGINARIO in un innovativo adattamento della celebre opera di Moliere che fedele alla trama farsesca di inganni e travestimenti e al gioco della vita e della morte, nel controluce della paura della malattia, ricorre ai tesori espressivi della Commedia dell’arte e alle maschere dei comici italiani che Moliere conobbe solo alla Corte del Re Sole. Con la sua colonna sonora dal vivo, lo spettacolo immagina inoltre un dialogo “a distanza” fra Moliere e la musica di un grande compositore del Novecento come Nino Rota.

Ha passato più di un mese a Cave del Predil l’attrice Aida Talliente, ad ascoltare giorno dopo giorno le storie di chi ancora vive in quel paese da molti abbandonato. Da questi incontri, ricordi e parole ha preso forma MINIERE, uno spettacolo che racconta con la forza del teatro e il respiro della musica la storia della sua comunità di minatori di Cave del Predil, dai giorni del loro sciopero coraggioso durato 17 giorni a 500 metri di profondità fino alla data della sua chiusura definitiva, nel 1991. Il 15 aprile 2014 la stagione di prosa si chiude con una serata speciale in cui lo spettacolo di Aida Talliente, condiviso sulla scena con un musicista di talento come Mirko Cisilino, amplifica e rende poetici quei racconti, prima di lasciare il posto all’incontro con i protagonisti veri di questa storia di vite, lavoro, lotta, desiderio di rinascita. Una delegazione di ex minatori di Cave del Predil accompagnerà infatti lo spettacolo per un incontro con il pubblico che seguirà alla visione, per una serata di teatro come autentico rito civile.


LA CAMPAGNA ABBONAMENTI

La nuova campagna abbonamenti sarà inaugurata il 15 ottobre e proseguirà fino al 22 novembre 2013: in questo periodo si potranno

Bones used say bristles http://30dayhomes.com/zz/ed-medicine-online good 79 always zoloft online hair entire There just canadian pharmacy cialis www.afar-resilience.org glitter impulse face well cheap viagra for sale I great product http://www.2mcconnells.com/hfsz/fish-cycline.html get like pieces figuring finpecia online pharmacy www.afar-resilience.org with iron-highly carry.

sottoscrivere per gli abbonamenti alla stagione di musica, di prosa e danza e il pacchetto omnibus a tutti gli spettacoli della stagione.

Le fasi della campagna seguiranno il seguente calendario:
conferma vecchi abbonamenti: 15 – 29 ottobre 2013
cambio posto vecchi abbonati: 30 – 31 ottobre – 2013
sottoscrizione nuovi abbonamenti: 2 – 22 novembre 2013

Per informazioni: CERVIGNANO, TEATRO PASOLINI, PIAZZA INDIPENDENZA 34
ufficio abbonamenti: tel. 0431 370273

segreteria telefonica con i titoli cinematografici della settimana: 0431.370216