sabato 01 dicembre 2018 ore 21:00

(Tra parentesi)
La vera storia di un’impensabile liberazione

Teatro e Danza 2018/2019

di e con Massimo Cirri e Peppe Dell’Acqua
regia di Erika Rossi
produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia

STORIA DI UNA RIFORMA
Gorizia, 16 novembre 1961. Un medico di 37 anni entra nel manicomio di Gorizia. Ci sono viali alberati, muri, reparti, e porte chiuse. Lui si chiama Franco Basaglia: sarà il nuovo Direttore. Quello che vede lo disorienta e lo sconcerta. Di fronte a tanta violenza vorrebbe scappare via. Per restare,
non può che scommettere il suo potere di direttore per cambiare ogni cosa.
Roma, maggio 1978. In un’Italia ancora scossa per l’assassinio del presidente Aldo Moro, il Parlamento approva la legge 180. Si tratta dell’atto di nascita della riforma psichiatrica, che ridisegna lo statuto giuridico dei malati di mente e stabilisce la chiusura degli ospedali psichiatrici.
La riforma rappresenta un punto di arrivo di un ampio movimento sociale, formato in larga misura da operatori, che da alcuni anni si battono per la chiusura dei manicomi. Leader di questo movimento è Franco Basaglia.

UNO PSICHIATRA CORAGGIOSO E LA VOCE DI CATERPILLAR
Giuseppe Dell’Acqua ha avuto la fortuna di iniziare a lavorare con Franco Basaglia partecipando all’esperienza di trasformazione e chiusura dell’Ospedale Psichiatrico di Trieste.
Assieme a Massimo Cirri, celebre conduttore di Caterpillar su Radio 2,  raccontano i giorni, memorabili, in cui la malattia mentale fu messa “tra parentesi” e i malati – prima solo internati senza più nome – tornarono a essere cittadini, persone, individui da curare con dignità.

BIGLIETTI

intero €15,00
ridotto giovani €8,00
biglietto ridotto €12,00

Biglietteria