martedì 06 marzo 2012 ore 21:00

Massimo Bubola & Giulio Cavalli

Si son presi il nostro cuore

Musica 2011/2012 Stagione 2011/2012

Spettacolo che si snoda fra le splendide canzoni di Bubola (ricordiamolo come coautore C4060-156 di molti successi di Fabrizio De Andrè) e le letture dirompenti di Cavalli (attore che vive sotto scorta a causa del suo impegno antimafia). Letture e canzoni che rappresentano il bisogno di resistere alla volgarità dilagante, non come esercizio noioso di sottolineatura della propria presunta cultura ma come ricerca quotidiana di coraggio, grinta e divertimento, di voglia di andare a vedere con i propri occhi le cose senza facili e consolatori schieramenti più o meno politici. Lo spettacolo proposto è un percorso parallelo di canzoni di Bubola e di letture scelte e recitate da Cavalli che rappresentano i riferimenti culturali di Massimo e di tanta gente che fatica a sentirsi a proprio agio nell’avvilimento culturale di questi anni.

E così, all’improvviso, si fondono pagine musicali indimenticabili come Don Rafaè o Il fiume del Sand Creek, perle del repertorio della coppia Bubola-De Andrè con letture emozionanti e vibranti come Tutti C4060-155 assolti o Alce Nero parla, ballate di grande forza come Il cielo d’Irlanda o Niente passa invano incontrano Allan Poe e Pasolini, Virgilio e Blake, Edoardo De Filippo e Primo Levi, non come reperti di una cultura accademica ma come testimonianze vibranti di quello che viviamo quotidianamente.
Lo spettatore sarà colto dalla sorpresa di scoprirsi così coinvolto e toccato dalla poesia e dal racconto, dalla capacità di Massimo e Giulio di liberare le nostre emozioni dalla patina di cinismo che il quotidiano ci trasmette. Uno spettacolo che è teatro e concerto, politica e poesia, insomma la sintesi di una nuova resistenza, quella del cuore e del cervello.

BIGLIETTI

intero €15,00

Biglietteria