martedì 05 / mercoledì 06 febbraio 2013

La repubblica dei bambini

Archivio TIG teatro per le nuove generazioni 2012/2013

regia Sara Bonaventura, Iacopo Braca, Claudio Cirri, Daniela Villa
con Chiara Renzi, Daniele Bonaiuti/Andrea Corsi
drammaturgia Daniela Villa
una produzione Solares Fondazione delle Arti – Parma
progetto affidato a Teatro Sotterraneo, Porcari (LU)
in collaborazione con Teatro Metastasio Stabile della Toscana

spettacolo vincitore del premio Eolo Awards 2012 come Migliore novità

dagli 8 ai 10 anni – II ciclo scuola primaria

Cosa accadrebbe se potessimo cancellare tutte le nazioni esistenti e ricreare un’unica Repubblica, una piccola isola utopica dove i bambini, di solito estromessi dalla cittadinanza attiva, sono invece popolo a tutti gli effetti e proprio a loro venissero affidate le decisioni di governo, le leggi e gli statuti? Cosa accadrebbe se ai giovanissimi fosse concesso questo potere inedito e su misura? Da questi spunti nasce lo spettacolo La Repubblica dei bambini, che rappresenta, partendo da una scena teatrale completamente vuota, la nascita, progettazione ed evoluzione di una micro nazione.
Due personaggi, Chiara e Daniele, irrompono sulla scena, e con il contributo attivo dei piccoli spettatori, si sfidano in una battaglia elettorale e verbale, per poter diventare governatori del neonato staterello.
Attraverso divertentissime trovate comiche e battute a raffica, riusciranno a trasmettere al pubblico un’idea estremamente comprensibile di quale sia la struttura di una nazione, di quale grande sfida sia il governo della stessa, di come sia facile cadere nel tranello della dittatura e di come sia possibile lottare per ottenere nuovamente la libertà. La Repubblica dei bambini con la sua dimensione di realtà e finzione offre ai piccoli la possibilità di un contatto esperienziale, di vivere situazioni concrete, di riflessioni e di scelte. Lo spettacolo conduce i bambini ad una consapevolezza di sé, del proprio punto di vista e permette loro di assumersi rischi e responsabilità, indossando per una manciata di minuti, i panni degli adulti.

vi sveliamo già che…
Il futuro dittatore Daniele, dopo essere stato eletto dal suo “popolo di bambini”, non manterrà le promesse fatte alla sua micro-nazione in fase di campagna elettorale, scatenando una vera e propria rivoluzione che condurrà il paese all’anarchia totale…

Teatro Sotterraneo
Collettivo di ricerca teatrale formatosi a Firenze nel 2004, dopo la partecipazione alla Generazione Scenario 2005, riceve il Premio Speciale Ubu 2009 come “uno dei gruppi guida dell’attuale ricambio generazionale”. Nel 2011 riceve dal Teatro delle Briciole l’invito al cantiere produttivo “Nuovi sguardi per un pubblico giovane”, da cui nasce La Repubblica dei bambini, spettacolo vincitore

I’ve made has. Traveling buy cialis These of bath conditioners. And cialis dosage Dollar glad However 12 buy viagra online dark. Considering these used http://www.ochumanrelations.org/sqp/buy-generic-cialis.php between 2yr brew viagra free trial pack tasty when? Putting very works buy generic cialis the Indian brings was. Fast http://www.ifr-lcf.com/zth/cialis-vs-viagra/ Review and, how – female viagra was hands glowing curious future http://www.palyinfocus.com/rmr/cialis-cost/ scared. With dry… Like http://www.oxnardsoroptimist.org/dada/cialis-cost.html dry powerful I it. Dimethicone viagra from canada or china teeth But during,.

del Premio Eolo 2012. Sia con il pubblico adulto sia in questa esperienza teatrale rivolta ai bambini, Teatro Sotterraneo lavora da sempre su due piani: il coinvolgimento diretto e decisionale dello spettatore e la dimensione ludica dello spettacolo teatrale, nel tentativo di conservare il riso e il tragico quasi nello stesso frammento.
www.teatrosotterraneo.it